Chopard e la Mille Miglia

1000 Miglia 2023

Chopard - Sponsor Mondiale e Cronometrista Ufficiale
della 1000 Miglia 2023
Gareggiare con stile

Chopard è tornata con orgoglio a Brescia per la 36ª volta consecutiva in qualità di Sponsor Mondiale e Cronometrista Ufficiale della 1000 Miglia, altrimenti conosciuta come "la gara più bella del mondo". Questa partnership rappresenta una delle più longeve nella storia tra un produttore di orologi e un evento automobilistico, a testimonianza dell'amore di Chopard per le auto d'epoca e la sua passione per il motorsport. Questa passione è stata ulteriormente confermata dal fatto che il 2023 segna la 35ª volta in cui il Co-Presidente di Chopard, Karl-Friedrich Scheufele, ha partecipato alla gara da Brescia a Roma e ritorno, avendo partecipato per la prima volta nel 1989 con il sei volte vincitore delle 24 Ore di Le Mans, Jacky Ickx, come navigatore.
La coppia si è riunita anche quest'anno (come in oltre una dozzina di occasioni precedenti), affrontando nuovamente il percorso estenuante nella iconica Mercedes-Benz 300SL Gullwing di colore "lampone metallico" con cui hanno fatto il loro debutto nella 1000 Miglia.
E, naturalmente, Chopard ha proseguito la sua tradizione di presentare nuovi orologi Mille Miglia, con quattro Cronografi Mille Miglia Classic e un'edizione molto speciale "Edizione Limitata Italiana" del Cronografo Mille Miglia GTS, parte del cui ricavato è stato donato alle vittime della recente calamità alluvionale in Emilia-Romagna. L'evento è stato vinto dai campioni in carica, Andrea Vesco e Fabio Salvinelli.

Un nuovo percorso, una nuova città - e un giorno in più

Il 1000 Miglia è stato organizzato per la prima volta nel 1927 ma, mantenendo la sua reputazione di non invecchiare mai, l'evento di quest'anno ha presentato un nuovo percorso ed è stato svolto nell'arco di cinque giorni invece dei soliti quattro. Per la prima volta, la gara ha incluso una tappa da Parma a Milano, una città mai prima d'ora inclusa nel percorso del 1000 Miglia, ed è stata la località da cui i 443 partecipanti hanno fatto ritorno a Brescia nell'ultima giornata (sabato 17 giugno).

Interessante notare che il percorso ha seguito una direzione oraria, con la prima giornata che si è conclusa con una sosta notturna sulla costa a Cervia-Milano Marittima. Una partenza anticipata mercoledì ha portato il gruppo nella minuscola repubblica collinare di San Marino (il quinto paese più piccolo del mondo) e fino a 300 metri sopra il livello del mare per una pausa pranzo a Macerata, una città famosa per i suoi palazzi suggestivi e il festival annuale dell'opera. La giornata si è conclusa a Roma con le auto che hanno sfilato per la città, seguita da una partenza all'alba giovedì per la corsa di sei ore fino al pranzo a Siena (sede della storica corsa dei cavalli del Palio).

Dopo aver affrontato il famoso Passo dell'Abertone - spesso utilizzato dai collaudatori della Ferrari - gli equipaggi sono arrivati a Parma, dove hanno trascorso la notte prima di partire venerdì mattina per iniziare la "corsa di casa", facendo tappa presso l'aeroporto militare di Piacenza per celebrare il centenario dell'Aeronautica Militare Italiana. Dopo pranzo ad Alessandria e altre cinque ore di strada, i concorrenti si sono registrati al nuovo punto di controllo del tempo di Milano prima della cena e di una meritata notte di riposo.

Una partenza alle 8 del mattino del sabato ha segnato l'inizio degli ultimi 100 chilometri del percorso, che hanno portato le auto sopravvissute al traguardo di Brescia dove sono state esposte lungo il Viale Venezia alberato.

Dopo aver superato alcuni intoppi nel primo pomeriggio della gara, l'evento è stato vinto dai campioni in carica, Andrea Vesco e Fabio Salvinelli, a bordo di una F8 Spider, il quarto titolo consecutivo (su sei totali) per Vesco, un record storico, e il terzo per Fabio Salvinelli.

Il Team Chopard

Oltre all'equipaggio della Mercedes 300SL Gullwing composto da Karl-Friedrich Scheufele e Jacky Ickx, gli Ambassador di Chopard Zhu Yilong, l'acclamato attore cinese, e Romain Dumas, il celebre pilota di corse di resistenza, hanno gareggiato sotto il nome di "Team Chopard" a bordo di una Porsche 356 Speedster del 1955.

Una cena pre-gara in una cornice mozzafiato

Ma prima che la bandiera cadesse per salutare la prima macchina al via dalla rampa di partenza di Brescia martedì (13 giugno), Karl-Friedrich Scheufele ha ospitato una cena di benvenuto speciale presso l'incantevole e storico hotel L'Albereta, a soli 20 km da Brescia e vicino alle rive del Lago d'Iseo nella meravigliosa campagna della Lombardia. Qui gli ospiti hanno scoperto la nuova collezione di cronografi Mille Miglia Classic che celebra la gara di quest'anno, mantenendo la tradizione di Chopard di creare un design completamente nuovo dedicato che prevale ogni anno dal 1988.

Gli orologi Mille Miglia 2023 - la tradizione continua

Composti da quattro nuovi modelli realizzati nell'esclusivo acciaio Lucent™ di Chopard (più resistente del normale acciaio e contenente materiali riciclati da settori come il medicale, l'aeronautica, l'automobilismo e l'orologeria), i cronografi da 40 mm sono dotati di cinturino in gomma della Maison, ispirato al disegno dei pneumatici da corsa Dunlop degli anni '60, oppure di un ricco cinturino in pelle di vitello marrone che richiama i tradizionali guanti da guida.

Quello che rende particolarmente speciali i cronografi Mille Miglia Classic di quest'anno sono però i loro quadranti: ciascuna delle quattro varianti è basata sulle tinte della carrozzeria e sugli interni tipici delle auto ammissibili alla 1000 Miglia precedenti al 1957. Questo significa una scelta tra Rosso Amarena (rosso ciliegia), Grigio-Blu (grigio blu), Verde Chiaro (verde chiaro) e Nero Corsa (nero da corsa). In linea con una tradizione di 36 anni, ogni orologio porta con sé una miniatura del segnavia "1000 Miglia" sul quadrante e sul fondello della cassa.

Oltre ai cronografi Mille Miglia Classic, Chopard ha realizzato anche una versione molto speciale del suo più grande Mille Miglia GTS Chrono. Prodotta in soli 100 esemplari e realizzata in acciaio Lucent™, parte dei proventi di ogni vendita verrà devoluta alle vittime delle devastanti alluvioni che hanno colpito la regione dell'Emilia-Romagna all'inizio di maggio. Questa edizione da 44 mm presenta i colori verde e rosso dell'Italia, con il suo lunetta verde oliva dotata di scala tachimetrica per calcoli di velocità e distanza. Per sottolineare ulteriormente la natura di "forma e funzione" degli orologi Mille Miglia di Chopard, il Mille Miglia GTS Chrono Limited Edition Italy è dotato anche di robusti pulsanti a fungo e di una corona di grande diametro per una presa salda e una facilità d'uso durante il viaggio.

Sia le edizioni Chopard Mille Miglia Classic Chronograph che il Mille Miglia GTS Chrono Limited Edition Italy sono gli orologi perfetti per chiunque prenda parte alla "gara più bella del mondo", nonché per coloro che la seguono.

Sponsor Speciale

CONTATTI
03-4361-0393